Video di matrimonio - Come scegliere il videomaker per il proprio Wedding Film

Ormai cimentarsi nel mondo dei Wedding Film è diventata una vera e propria sfida per i videomakers, perché non solo il settore dei video di matrimoni è ormai ricco di concorrenza ma anche perché la stessa ha raggiunto dei livelli davvero alti. Certo, questa non è ovviamente un’affermazione che si può estendere al 100% dei professionisti del settore, dato che alcuni di essi (forse troppi) di professionale hanno poco. La sfida si estende quindi anche ai potenziali clienti, che in un paniere davvero vasto di proposte possibili si trovano a dover rischiare di confermare dei videomaker per il video del loro matrimonio, per poi scoprirsi profondamente delusi dalla scelta fatta. D’altronde, il matrimonio non è un giorno come un altro, quindi vuoi che venga trattato in maniera speciale, che venga raccontato in maniera speciale, giusto?

Ecco allora qualche consiglio pratico per scegliere con serenità il videomaker perfetto per il tuo video del matrimonio.

Immagine+tratta+da+un+video+di+matrimonio

Non fidarti solo di una telefonata

Non fidarti di un videomaker solo perché al telefono ti fa una buona impressione. Certo non sto dicendo di avere un approccio diffidente e sospettoso, ma solo di avere una riprova visiva di quanto il professionista stia dicendo. Potrebbe darsi che la persona in questione sia un’ottimo venditore, ma che poi nel concreto riveli delle pecche imperdonabili nella creazione del Wedding Film. Questo ovviamente vale per ogni settore, ma nel mondo dell’arte (perchè infondo di questo stiamo parlando) a maggior ragione. Guarda quindi sempre i lavori pregressi del professionista in questione, e questo ci porta al punto successivo.

Guarda, confronta, valuta

Guardare i video di matrimoni girati precedentemente dal videomaker ti darà un’idea di come lavora, della sua estetica, del suo occhio, di come gli piace raccontare i matrimoni. Un’opzione da considerare è infatti che il videomaker sia molto abile e bravo a girare i wedding film, ma che nonostante ciò i suoi video di matrimoni non ti piacciano. Ci sta, sono gusti in fin dei conti. Certo resta che di base è importante documentarsi in primo luogo per capire se si ha davvero a che fare con un professionista o meno. In ogni caso internet è pieno di video di matrimoni da poter guardare e prendere come esempio e paragone per farvi un idea concreta della tipologia e della qualità che intendete raggiungere con il vostro Wedding Film. Basta andare su siti com vimeo o youtube e scrivere “video di matrimonio” oppure “wedding film” ed avrete ore e ore di filmati da visionare.

Il costo

Qui la cosa si fa interessante, perché quando si tratta di arte la bilancia del costo si muove con dei meccanismi molto particolari. La domanda da farsi non è tanto “Quanto costa?” ma più che altro “Quanto costa in relazione a ciò che mi offre”. Se andaste da McDonalds e per un menù semplice spendeste 100€ probabilmente uscireste prima possibile dal locale per poi tornare accompagnati da qualche tutore della legge. Se andaste da Cracco invece spendere la stessa cifra sembrerebbe quasi un guadagno. Ora, il McDonalds è vero che può non essere il cibo più sano del mondo, ma se i sapori vi piacciono può comunque rivelarsi un’esperienza gastronomica piacevole. Dipende perciò solo da cosa volete mangiare, e in relazione a quello quanto spendere. Un’alternativa possibile potrebbe essere riuscire a scovare un ragazzo che non abbia ancora molti anni di attività sulle spalle, ma che dimostri già alta qualità e professionalità. Questo ti permetterà di intercettare un professionista valido, ad un prezzo concorrenziale. Certo, ci vuole grande tempismo perché già pochi mesi dopo quel ragazzo potrebbe costare molto di più, e il video del matrimonio avere un prezzo anche raddoppiato. È la legge della domanda e dell’offerta, no?

Come valutare la professionalità

Io non sono sposato, ma facendo questo mestiere conosco abbastanza bene tutti i grattacapi e le situazioni da dover gestire che sono inerenti il matrimonio. Questo mi porta ad una considerazione che appare abbastanza ovvia, ma è una variabile che in realtà spesso non viene considerata nel marasma di cose a cui pensare nell’organizzazione del proprio matrimonio: hai bisogno di una persona che ti risolva i problemi più che crearteli. Questo vuol dire che hai necessità di una persona seria ed affidabile, infondo non è solo il video in se a qualificare un videomaker di matrimoni come professionista, ma anche il trattamento che riserva ali propri clienti.

Valutare la professionalità: consigli pratici

  • Perciò contattalo per una chiamata e cerca fin da subito di renderti conto se è una persona gentile e disponibile. È questo il tipo di videomaker di cui hai bisogno, perché prima o poi avrai una richiesta da fare o un bisogno, ed in quel momento vorrai relazionarti con un professionista cordiale e comprensivo, che capisce le tue esigenze e ti viene incontro per risolvere i dubbi e le necessità.

  • Incontralo di persona, possibilmente nel suo ufficio. Guardare la sua postazione di lavoro (e se prima di tutto ha un ufficio) può darti un’idea molto precisa di chi hai davanti.

  • Guarda il suo sito. Avere un sito internet su cui mostrare i propri lavori e farsi conoscere è la base della professionalià. Ed attenzione: non basta farti mandare qualche link di qualche video in maniera spagliata e disordinata via mail. Io parlo di avere un proprio sito, cioè una bacheca su internet della propria attività. Compreresti mai una casa da una persona che non ha una scrivania o un ufficio ma ostenta solo promesse agitando volantini per strada? Io non credo.

Considerazioni finali

Quindi, mio caro lettore, se sei arrivato fino a questo punto spero abbia trovato la lettura di tuo gradimento e spero anche di esserti stato di aiuto nello schiarirti un po’ le idee. In ogni caso, se vuoi saperne di più sui Wedding Film contattami per una chiacchierata, avrò piacere di aiutarti!